1355
post-template-default,single,single-post,postid-1355,single-format-standard,theme-stockholm,stockholm-core-2.2.6,woocommerce-no-js,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-8.5,ajax_fade,page_not_loaded,popup-menu-slide-from-left,,qode_menu_,qode-single-product-thumbs-below,wpb-js-composer js-comp-ver-6.6.0,vc_responsive
Title Image

Estate e probiotici: un binomio indispensabile per tutti i viaggiatori

Estate e probiotici: un binomio indispensabile per tutti i viaggiatori

Quando si programma un viaggio, specialmente all’estero e in terre lontane, non si deve pensare solo all’itinerario, ai documenti e ai vestiti da mettere in valigia. Si deve pensare anche alla propria salute.

Ebbene sì, estate e probiotici sono un binomio indispensabile per tutti i viaggiatori!

 

Cosa sono i probiotici

La prima domanda a cui vogliamo rispondere è: “Cosa sono i probiotici?”.

Innanzitutto è bene sapere che i probiotici svolgono un ruolo molto importante nel rafforzare le difese immunitarie.

Abbiamo parlato in modo più approfondito di probiotici e difese immunitarie in questo articolo.

Dunque, cosa sono i probiotici?

Sono microrganismi che rafforzano e riequilibrano il microbiota intestinale. Sono, quindi, batteri “buoni” che una volta ingeriti svolgono funzioni benefiche perché, un volta raggiunto l’intestino, si moltiplicano e rafforzano le difese immunitarie.

Esistono molti tipi diversi di probiotici, ognuno con una funzione particolare.

 

Estate e probiotici

Quando arriva l’estate e si iniziano a programmare le vacanze dobbiamo fare i conti con il cambio di clima, di abitudini alimentari. Questi due fattori (clima diverso e alimentazione diversa) possono generare disturbi gastrointestinali sgradevoli, che potrebbero rovinarci le vacanze.

Il modo per evitare questi spiacevoli inconvenienti, perché non valutare davvero se il binomio “estate e probiotici” funziona?

 

Alimentazione e probiotici

Non tutti sanno che tra giugno e settembre, i casi di infezioni alimentari triplicano e i motivi sono il caldo e l’alimentazione. In modo semplice per prevenire eventuali problemi è fare una piccola “cura” di probiotici e averne sempre con sé anche all’estero.

 

Bere

Bere molto è un must dell’estate, ma è indispensabile anche essere sicuri che l’acqua che si ha a disposizione sia potabile. Al tempo stesso è bene far attenzione ai cubetti di ghiaccio che, essendo acqua ghiacciata, potrebbero non essere del tutto privi di batteri patogeni.

 

Alimenti crudi e cotti

Tartare e sushi sono pietanze ottime, ma è bene far attenzione al posto in cui si consumano. Quindi d’estate è meglio evitare alimenti crudi perché il caldo aiuta la proliferazione di agenti patogeni.

Un intestino sano, con un microbioma in stato di eubiosi è indispensabile per vivere serenamente le vacanze. Quindi sì, il binomio “estate e probiotici” è un buon promemoria per ricordarci di partire preparati.

wp